il nome di un'idea

Che cos'è "YILANIA"?
"YILANIA" è la traduzione spagnola della parola nuova "GYLANY", pensata dall'antropologa americana Riane Eisler per descrivere l'alternativa reale a un sistema basato sulla gerarchizzazione di una metà dell'umanità sull'altra, ovvero della metà maschile sulla metà femminile.

Nel suo libro Il calice e la spada. La nostra storia, il nostro futuro (trad. it. 1996), Eisler dimostra che tale alternativa è stata praticata nella storia dell'umanità per vari millenni.

Un po' di etimologia
A conclusione di una poderosa ricostruzione storica, l'autrice evidenzia la necessità di coniare un termine con cui nominare una realtà che le tendenze interpretative tradizionali, avverse a qualsiasi "approccio di genere", non erano state in grado di rilevare.

Eisler crea il nuovo, ricomponendo il passato.

"GILANY" è una parola composta, infatti, in cui:
"GY" deriva dal termine greco"gyne", che significa "donna",
"AN" deriva dal termine greco "andros", che significa "uomo",
mentre la lettera "L", posta tra le due radici, ha un doppio significato. In inglese rappresenta il vincolo tra ambedue le metà dell'umanità, un vincolo diverso da quello imposto dai meccanismi di gerarchizzazione dell'attuale società androcratica. In greco deriva del verbo "lyo", che a sua volta ha un doppio significato: risolvere (come nella parola "analisi") e disolvere o liberare (come nella parola "catalisi"). La lettera "L" rappresenta, dunque, la risoluzione dei nostri problemi attraverso la liberazione di entrambe le metà dell'umanità dall'oppressiva e distorcente rigidità dei ruoli, imposta dalla logica gerarchica della dominazione propria dei sistemi androcratici.